Stoner; John Williams; Fazi Editore; Acompassforbooks

“L’amore per la letteratura, per il linguaggio, per il mistero della mente e del cuore che si rivelano in quella minuta, strana e imprevedibile combinazione di lettere e parole, di neri e gelidi caratteri stampati sulla carta, l’amore che aveva sempre nascosto come se fosse illecito e pericoloso, cominciò a esprimersi dapprima in modo incerto, poi con coraggio sempre maggiore. Infine con orgoglio.”

Finalmente abbiamo letto questo libro di John Williams e conosciuto William Stoner. Il personaggio a cui come dicono a ragione non si può fare a meno di affezionarsi e di cui è stato scritto moltissimo. Stoner è un antieroe da manuale, introverso e incapace di stare al centro della sua vita: da subito viene una gran voglia di stargli vicino, proteggerlo. Emerge da una trama all’apparenza piatta, delineata con stile sobrio e attento ai dettagli interiori.

L’incedere calmo della storia nasconde la tensione drammatica con cui Stoner, insegnante dalla grande sensibilità pedagogica, da un lato affronta quasi passivamente le inibizioni e i compromessi della vita, mentre dall’altro continua con costante dedizione a fare di tutto per rispettare la meravigliosa missione dell’insegnamento: non smettere mai nonostante tutto di credere nella grandezza della vita e degli esseri umani, di conoscere il conoscibile per poi restituirne il valore condividendolo. Come si fa a non amarlo?

One Reply to “Stoner. John Williams”

💬