Halloween, letture, libri, acompassforbooks, bookblog

Halloween pur essendo una ricorrenza di origine celtica, più comune nei paesi anglosassoni è ormai festeggiata da anni anche in Italia. Il periodo che precede il 31 ottobre è per noi sempre un’occasione per celebrare la letteratura gotica: un genere che ci piace parecchio perché quando ben scritto ci tiene incollate alle pagine come pochi altri generi sanno fare.

Sappiamo che molti di voi condividono questa passione quindi abbiamo deciso di condividere una selezione di letture per Halloween. Si tratta di libri assolutamente gotici o horror e altri che pur rimanendo in tema presentano risvolti più da mystery novel, psicologici o tragicomici, eccoli qui: 

  • Giro di Vite di Henry James del 1898. Un tuffo geniale nelle profondità dell’animo umano che si tramuta in tensione psicologica allo stato puro presentata in uno stile raffinato e molto moderno, incredibile pensare che sia stato scritto più di un secolo fa.  
  • L’incubo di Hill House di Shirely Jackson del 1959 che non ha bisogno di presentazioni essendo una delle storie di fantasmi più famose del XX secolo ma ricorda per lo stile elegante proprio James di Giro di vite.  
  • Dieci Piccoli Indiani di Agatha Cristhie del 1939. Racconto da noi amatissimo, ingegnoso su diversi fronti. Intanto per aver proposto una variante originale del tema della camera chiusa e poi proprio per aver dato alla tipica struttura razionalistica del giallo classico, sfumature tipiche dell’atmosfera gotica nell’ambientazione e nella crudele danza macabra che caratterizza la trama. 
  • L’altra Grace di Margaret Atwood del 1996. Profondo straniamento, tensione psicologica sono al centro di questo romanzo gotico post-moderno di difficile catalogazione, ma sicuramente capace di tenervi incollati alla pagina. Molto bella anche la serie Netflix.
  • Il Maestro e Margherita di Michail Bulgakov scritto fra il 1928 e 1940 pubblicato postumo nel 1967 considerato uno dei maggiori capolavori del Novecento vede Satana arrivare a Mosca dando il via a una serie di eventi tragicomici. 
  • Le notti di Salem di Stephen King del 1975. Un classico della letteratura horror e pietra miliare del genere, di cui ha rivisitato gli archetipi e ispirato nuove riletture.
  • Il Doctor Faustus di Thomas Mann un libro che adoriamo che narra la vita del celebre compositore Leverkühn, un viaggio attraverso la musica, l’arte, la grandezza assoluta e per ottenerla: un patto faustiano che trascinerà verso l’ebrezza e la follia. 
  • Dracula di Bram Stoker del 1897 e Frankenstein di Mary Shelley del 1818 non hanno bisogno di presentazioni.
  • La Metamorfosi di Franz Kafka del 1915 la storia immortale di Gregor Samsa che si risveglia una mattina ritrovandosi trasformato in “un enorme insetto immondo”.
  • La maledizione di Melmoth di Sarah Perry del 2018 in cui vediamo una versione tutta femminile di Melmoth, il misterioso personaggio errante della cultura popolare e letteraria europea, di cui già era stato scritto in versione maschile in Melmoth l’errante di Charles Maturin del 1820.
  • Follia di Patrick McGrath del 1996 la cronaca di una storia di ossessione sessuale dove le esistenze dei protagonisti si incontrano e si scontrano in un terribile e distruttivo intreccio relazionale. 

Sicuramente avrete già letto alcuni di questi libri: quali sono i vostri preferiti e quali altri ci consigliate?

Su Instagram abbiamo organizzato un giveaway per vincere uno fra alcuni di questi titoli, se vi va trovate tutte le info per partecipare sul nostro profilo @acompassforbooks.

5 Replies to “Letture per Halloween!”

    1. Anche quelli sono ottimi consigli di lettura e dopo averli letti in effetti Mann non può mancare! Insieme formano una sorta di particolare trilogia che ci parla di come il dilemma faustiano si sia evoluto nel tempo. Aspettiamo la tua lista, intanto buone letture!

💬

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: