Le lacrime di Nietzsche. Irvin D. Yalom. 2006

Le lacrime di Nietzsche; Irvin D. Yalom; book; photography; Neri Pozza; acompassforbooks;

Ogni tanto capita di imbattersi in un libro che sembra essere stato scritto apposta per rispondere a delle domande che ci si era posti o a delle questioni complicate magari anche un po’ oscure che avremmo voluto qualcuno ci spiegasse in modo semplice, chiaro ma senza nulla togliere al loro mistero e alla loro attrattiva. 

Conoscere Nietzsche 

Dalla prima volta che abbiamo letto le parole del grande filosofo tedesco non abbiamo potuto fare a meno di chiederci quale uomo, quale anima si potesse essere celata dietro una acutezza e una forza retorica tanto dirompenti, magnetiche e potenti. 

Le Lacrime di Nietzsche di Irvin D. Yalom edito Neri Pozza ci ha aiutato a rispondere a quegli interrogativi raccontandoci anche molto di altre splendide personalità, che da sempre ci sarebbe piaciuto conoscere. La trama è romanzata ma si ispira a persone reali dipinte in modo molto realistico. Siamo a fine Ottocento e la storia inizia con Lou Salomè, l’enigmatica femme fatale al cui fascino dirompete non seppero resistere fra gli altri Rainer Maria Rilke, Paul Reè e lo stesso Nietzsche.

Un patto terapeutico che diventa amicizia 

Senza sforzo Lou riesce a incantare anche il grande medico psichiatra austriaco, maestro di Freud, Josef Breuer convincendolo ad avvicinare un Nietzsche devastato proprio dal di lei tradimento per convincerlo ad aprirsi e curare le sue profonde fratture della sua anima.

Il rapporto tra Nietzsche e Breuer si sviluppa però in un modo inaspettato che trascende il patto terapeutico per trasformarsi in una grande e sincera amicizia. Quella vera, rara e reale che avviene quando due anime entrano in contatto e riescono, scambiandosi i più intimi dilemmi che inquietano le rispettive esperienze individuali, a dissiparne gli aspetti disfunzionali. 

Leggendo Le Lacrime di Nietzsche 

Con questo libro ci siamo più volte emozionate perché siamo riuscite a capire e allo stesso tempo a guardare al di là dell’immenso acume intellettuale di queste menti brillanti comprendendone tutta l’umanità. Abbiamo visto Breuer e Nietzsche affrontare le fragilità e oscurità della propria anima e riuscire nella condivisione delle stesse a consapevolizzare quanto esse siano necessarie, dolorose ma non meno preziose e comunque profondamente nostre.

Irvin D. Yalom anch’egli psichiatra oltre che scrittore e docente ci regala un romanzo prezioso che non solo riesce a parlarci di psicologia in modo accessibile e coinvolgente ma ci lascia la bellissima sensazione di aver conosciuto questi grandi personaggi in prima persona: quasi come se per qualche magica e fortuita circostanza avessimo potuto davvero parlare con loro, essere lì mentre scoprivano e rivelavano le parti più nascoste di sé.

Ci è piaciuto così tanto che avremmo quasi voglia di rileggerlo subito di nuovo. Consigliatissimo!

One Reply to “Le lacrime di Nietzsche. Irvin D. Yalom. 2006”

💬

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: